Dott. David Pescarolo - Odontoiatria forense

Incidenti e traumatologia stradale

Fortunatamente, da quando è stato introdotto l’obbligo di utilizzo delle cinture di sicurezza in auto (anche sui sedili posteriori) e di indossare il casco sui motoveicoli, la gravità degli incidenti stradali è diminuita, tuttavia non è venuta meno la necessità di attività consulenziali e peritali riguardanti i danni odontoiatrici causati da traumi quando si è alla guida (o passeggeri) di veicoli a due e quattro ruote.

Principalmente sono due i gruppi di eventi che generano traumi che portano i pazienti all’attenzione dell’odontoiatra forense:

  • gli incidenti, che coinvolgono conducenti adulti di veicoli a due ruote (con o senza motore), che si distinguono frequentemente per un danno odontoiatrico importante e a volte molto invalidante, specie se associato a fratture maxillo-facciali;

  • gli incidenti che hanno come vittime giovani soggetti in bicicletta, spesso caratterizzati: sia dalla necessità di usare un approccio molto attento e delicato durante la visita e gli esami strumentali; sia da severi danni odontoiatrici, con conseguenze funzionali/estetiche di lungo periodo; sia da scenari complicati dal punto di vista assicurativo e della responsabilità genitoriale.

Ciascuno di questi ambiti, come ovvio, comporta un approccio diverso sul piano delle azioni legali e/o delle richieste risarcitorie; tutti quanti, però, richiedono una valutazione del danno ed una consulenza (per maggiori dettagli leggere: “Le tappe della consulenza”) serie, attente e competenti.